0

I sali da bagno sono riconosciuti per le loro proprietà benefiche perché hanno effetti curativi per curare alcune malattie: muscolari, dermatologiche, persino reumatiche, tra le altre. Per i bagni ad immersione, ecco perché viene utilizzato nelle migliori terme del mondo per essere antistress ed energico. I sali possono essere marini o provenire da fossili oceanici sotterranei, quindi possono essere considerati incontaminati. Contengono i minerali necessari per una pelle più sana. Si ottiene per evaporazione sotto l’effetto della luce solare.

La grazia dei sali da bagno è che se sono di buona qualità, possono ricreare un autentico bagno termale nella nostra vasca, poiché i sali simulano i minerali che hanno. L’acqua in cui ci immergiamo, in un bagno termale, non è altro che una combinazione di H2O, con minerali naturali, che sono combinati, questi minerali naturali, possiamo apportarli, in una comune e ordinaria vasca da bagno, per mezzo del bagno sali. .

Sono diversi gli studi che evidenziano i grandi benefici del fare un bagno termale.

Molte malattie articolari possono essere controllate con i bagni termali. Anticamente, infatti, le terme venivano utilizzate per alleviare vari disturbi del corpo. Pertanto un bagno ad immersione che fa parte della cosiddetta idroterapia, che è indicazione medica a scopo terapeutico, va effettuato in un ambiente tranquillo e ad una temperatura dell’acqua adeguata, ci regala un momento di relax oltre a contribuire alla pulizia della pelle. Tuttavia, i componenti dell’ambiente in cui ci si bagna hanno un’influenza importante sui benefici che si possono ottenere.

UNA TERAPIA DALL’ORIGINE DEL MILLENNIO

I bagni di sale sono stati popolari fin dall’antichità, i sali da bagno sono benefici perché contengono sali minerali come magnesio, calcio, ferro, zinco e rame, che li rendono un’ottima alternativa per alleviare il dolore e la fatica quotidiana o settimanale. . , conoscendo gli effetti benefici delle terme e dell’acqua di mare sull’uomo. Ci sono riferimenti che Omero si riferiva a questo elemento come al modo in cui Ulisse riacquistava le forze. Fu però nel XVIII secolo che questo tipo di terapia prese piede quando in Inghilterra divennero di moda i bagni termali di sale, pratica che si diffuse rapidamente nel resto d’Europa e portò alla creazione, in primo luogo, di autentiche terme. città e, in seguito, centri pionieristici di talassoterapia.

 

TIPI DI SALI DA BAGNO

SALI DI ROCCIA

È presente nella terra e si trova in depositi sotterranei, come le vene di sale impattate. Ad esempio, sale himalayano e sale andino.

 

Sale dell’Himalaya

Il sale cristallino che conserva la sua struttura primitiva naturale quando viene estratto dai giacimenti ha qualità molto diverse dal sale raffinato come spiegato sopra, con la sua composizione sotto forma di cloruro di sodio ricristallizzato. La formazione orogenica himalayana è avvenuta sotto la più alta pressione conosciuta sui depositi di sale, formando depositi con una quantità insolita di sale cristallizzato con una struttura cristallina rosso-arancio, essendo uno dei sali più ricchi e il più speciale in termini di energia conosciuta. finora.

sale andino

* Così come l’acqua di mare contiene oligoelementi (magnesio, sodio, potassio, zinco, ecc.), che non si trovano nell’acqua dolce, ma gli elementi del sale marino non hanno ricevuto una pressione sufficiente e, quindi, l’uso è molto minore. di quello del sale andino, che è stato esposto a un’enorme pressione per milioni di anni. Ovviamente, maggiore è la pressione, più completa sarà la struttura cristallina generata. Pertanto, il sale andino ha una geometria e una composizione organica perfette, ma il sale marino no (i suoi elementi sono più spessi perché non hanno ricevuto una pressione sufficiente per consolidare una struttura cristallina.

SALE MARINO

Si ottiene naturalmente per evaporazione causata dal sole e dal vento. A differenza del salgemma, contiene solo il 34% di cloruro di sodio ed è più ricco di oligoelementi.

 

USO TERAPEUTICO DEI SALI DA BAGNO

Sulla superficie della pelle avviene quella che viene chiamata osmosi, che consiste in uno scambio mediante il quale il nostro corpo “assorbe” i minerali dal sale sotto forma di ioni, producendo un rinnovamento di questi nel nostro corpo. Stimolando la produzione di cellule vitali. I sali da bagno hanno un ampio e noto effetto disintossicante sull’organismo e attivante la traspirazione, con diverse applicazioni mediche che riequilibrano i punti deboli dal punto di vista bioenergetico e attivano il flusso energetico del corpo. Anche se tutti possono divertirsi

 

Si consiglia un bagno di salamoia nelle seguenti condizioni:

Varie malattie della pelle:

Reumatismi e infiammazioni articolari.

Dieta postoperatoria.

Malattie ginecologiche.

Infezioni ricorrenti.

Punture di insetti, vesciche o ferite.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

TOP